viaggi
viaggi in europa (e non), consigli utili (e non) per andare in...

irlanda

premetto che il mio resoconto non sarà molto oggettivo, in quanto, già prima di andarci, sapevo che l'irlanda mi sarebbe piaciuta, ed è stato così; credo che sia uno dei paesi più belli che ho visto. innanzitutto ci siamo arrivati in furgone dall'italia (con sosta intermedia a parigi, giusto per non fare il tappone): nell'estate del 97 avevamo pagato circa 700 mila lire per trasbordare 8 persone e furgone dalla francia in inghilterra e poi dal galles in irlanda (ci sono navi che collegano direttamente la francia e l'irlanda, credo che arrivino a cork).

abbiamo visitato subito dublino, che onestamente è stata una mezza delusione, insomma è una città abbastanza piccola, il centro storico lo si può veder in un paio di giorni (anche uno). le zone più belle sono invece (nord escluso, perchè non ci siamo stati) quelle sulla costa ovest. a partire da galway e dal connemara (la regione subito a nord della città), passando per le stranote scogliere (cliffs of mothers, assolutamente da vedere), la penisola di dingle (a sud ovest), e il primo tratto della costa sud.


a parte i paesaggi (e il cielo), la cosa veramente interessante sono i pub la sera. non quelli turistici delle grandi città, però. nei paesi più piccoli ci sono i pub più belli e caratteristici e molto spesso ci suona qualcuno dal vivo (se vi piace la musica folk o celtica...). i pub sono come delle chiese, perchè dentro c'è una delle religioni degli irlendesi, la guinness. se quella che trovate qui non vi piace, non fateci caso, perchè là è totalmente diversa (non la annacquano). due piccole regole: ognuno si prende da bere al banco (non esistono camerieri) e a mezzanotte si chiude.
se non dilapidate tutto in birra, la vacanza non dovrebbe costare molto, perchè campeggi e cibo costano più o meno come da noi. un solo difetto, che però rende l'irlanda unica, è la pioggia. io ci sono stato per quasi tre settimane e tutti i giorni, almeno un po' è piovuto. abituatevi all'idea e all'umidità.
minlab