viaggi
viaggi in europa (e non), consigli utili (e non) per andare in...

utah

non è uno degli stati più rinomati degli usa, ma merita sicuramente un viaggio. innanzitutto perchè non essendo turisticamente affollato offre degli spaccati di vita quotidiana tipici degli stati uniti: i primi giorni di permanenza a salt lake city (la capitale) sono stati, personalmente, un immersione nei loughi comuni americani (tipo: lo sceriffo sulla tipica macchina da sceriffo, le villette allineate, le macchine infinite, padre e figlio che giocano a baseball nel giardino davanti a casa, le confraternite dell'università...).


inoltre vi abita una numerosa comunità mormona: inevitabile una visita guidata a tample square (con accompagnatori/trici mormoni di tutte la nazionalità del mondo, sono un po' appiccicosi ma interessanti) con sorpresa finale. naturalmente, se intendete ubriacarvi, avete sbagliato posto (birra e vino ci sono, ma costano carissimo, a meno che vi accontentiate di quelli a gradazione ridotta venduti nei supermercati). comunque se vi volete divertire (e far spillare un po' di soldi) non c'è problema, dato che las vegas dista solo 5 ore di macchina, basta oltrepassare il confine verso il nevada e tutto ciò che era proibito pochi chilometri (miglia) prima diventa legale. io sono rimasto nauseato da las vegas, ma se vi piacciono le pacchianate, è il posto che fa per voi (si consiglia un arrivo in nottata, con l'alone delle luci dei casinò visibile a molte decine di chilometri di distanza).
tornando allo utah, salt lake city offre molte vedute spettacolari nei suoi dintorni, ma i posti più belli sono sicuramente i parchi naturali (organizzati veramente bene, con escursioni e campeggi) che si trovano a sud (zion e bryce su tutti), e moab, una località in mezzo al deserto, regno degli amanti della mountain bike.
minlab